lunedì 19 giugno 2017

FEDE...IUSSIONE


A Castellaneta succede che il sindaco fresco di riconferma a suon di un 61% netto con sua stessa sorpresa, avrà pensato ad un miracolo vero e proprio. Tant'è che nel giorno di domenica 18 giugno, decide (da solo?) di ringraziare del miracolo, facendo celebrare il corpus domini sulla piazza di palazzo di città, invece che farla concludere come si è sempre fatto sul sacrato della chiesa. Ovviamente il senso della laicità del primo cittadino castellanetano, è inversamente proporzionale alla percentuale elettorale (sulla fede non entriamo in merito) avuta. Eppure la cosa che fa pensare noi laici e dovrebbe far preoccupare i fedeli, è che se tutto ciò è stato fatto fregandosene del valore simbolico del luogo dove si è consumata l'ennesima offesa alla laicità e all'istituzione, la prossima processione che passerà nelle vicinanze della casa dei cittadini, vedrà madonne inchinarsi al cospetto del sindaco???
Giovanni B. COLANGELO
Laicitalia - Referente Taranto