lunedì 26 novembre 2018

EMILIANO PUNTELLA LE CHIESE


Il tornado che ha procurato diversi danni al territorio, a proprietà pubbliche e private nel Capo di Leuca ha visto correre in soccorso peri alcune chiese danneggiate prontamente il Presidente della Regione Emiliano con quello della Provincia ed il Sindaco di Tricase. Per gli immobili non pubblici, come le chiese, è da escludere il soccorso della Regione, come interventi per la ricostruzione, ancorché di pregio storico-artistico. C' è da ricordare che per la edificazione e riparazione di parrocchie e pertinenze i Comuni, in base alla legge regionale pugliese, n.4/94, erogano annualmente alle diocesi il 7% degli Oneri di Urbanizzazione che i cittadini versano per il ritiro delle concessioni edilizie. Ora siamo a situazioni d'emergenza che riguardano proprietà non pubbliche, ma religiose, appartenenti ad altro Stato. Qui siamo ad un aggiramento dell' art.7 della Costituzione che fissa fra Trono ed Altare, cioè tra Stato e Chiesa, ordini e prerogative, separati,
ciascuno nel proprio ambito "autonomo e sovrano". Si perpetua invece una innatural simbiosi fra i due poteri, come quando la cattolica era "religione di Stato" cioè obbligatoria sostenute, non in armonia col dettato costituzionale e gli "alti" indirizzi teologici e conciliari. Nella "realtà effettuale" invece...
Giacomo Grippa (Direttivo naz.le Laicitalia) .