venerdì 20 dicembre 2019

POLIZIA DI STATO, SCUOLA DI STATO

Si è svolta ieri in una chiesa di Massafra un rito per la "Festa della Polizia di Stato", partecipi autorità e addirittura, classi di scolari e docenti. Si perpetua così la diarchia Stato-Chiesa, come nel passato con la religione di Stato ed obbligatoria. Eppure la Costituzione qualifica la Repubblica aconfessionale. Avviene così in tutte le iniziative o ricorrenze pubbliche,. non curanti dei principi "vigenti" di uguaglianza, laicità, imparzialità. La stessa normativa scolastica esclude la partecipazione degli studenti a riti religiosi, durante l'orario delle lezioni. Vano il sogno di Dante nell'auspicare la benefica separazione tra Trono e Altare, come quanto sancito nell'art. 7 della suprema Carta che le due Entità restino,"nel proprio ambito" autonome e sovrane..
Giacomo Grippa